fascia portabebé ThreadedTogether
GiustIdee Mamma in cantiere

Fascia portabebé, ecco perché sì

fascia portabebé

fascia, papà e la piccola: è Amore!

Può una fascia di tessuto colorato diventare un valido alleato nella gestione della quotidianità e del tempo libero con un bebé? Per me la risposta è assolutamente sì!!!

Su consiglio di un’amica ho provato la fascia portabebé quando la mia prima bimba aveva circa 5 mesi; nel giro di pochissimo tempo non ho potuto più farne a meno: comodità, praticità, benefici del contatto mi hanno fatto rimpiangere di non averla utilizzata fin dalla nascita! Ed anche la pupetta ha apprezzato molto, visto che quand’era piccina si faceva delle grandiose dormite nella sua fascia e ora, da quando ha iniziato a camminare, spesso corre a prenderla sul ripiano dov’è riposta e me la porta dicendo eloquentemente “Mamma, fo-ori!” 😀

Adesso lei è cresciuta (tanto che ripenso con nostalgia a quand’era la mia “cangurina”, come puoi leggere in quest’altro post), ma il fratellino ha beneficiato dell’esperienza essendo portato fin dalla nascita.

I primi esempi pratici di comodità che mi vengono in mente:

  • quando si esce per commissioni rapide, evita di trascinare il passeggino su e giù per le scale, sia di casa che di negozi/uffici (e di imprecare tra i denti quando troviamo marciapiedi selvaggiamente usati come parcheggi)
  • permette di svolgere le faccende domestiche a mani libere, quando è giornata no e baby vorrebbe stare sempre in braccio
  • si può allattare in giro con discrezione e comodità
  • se piove o nevica, basta un ombrello per entrambi
  • in luoghi affollati, il bebé nella fascia è al sicuro da colpi di borse altrui (e ci si risparmia lo slalom con carrozzina/passeggino tra le persone, con annessi brontolii)
  • per lunghe passeggiate in montagna o su sentiero, è molto più confortevole di marsupio o zaino
  • in viaggio amplifica il relax di genitori e bambini, rendendo più facili gli spostamenti e permettendo di visitare di più e meglio che con un passeggino o a spalle

Alla comodità pratica, si aggiunge il piacere profondo del contatto prolungato; portare in fascia permette anche al papà di provare la sensazione unica di un bambino sul ventre, e di acquisire sicurezza nella gestione del bebé.

Per me è stato un aiuto così importante che ho voluto approfondire la conoscenza dei vari tipi di fascia portabebé, dei benefici del portare, delle domande più frequenti, delle tecniche di legatura. Da qui, mi è venuto spontaneo voler condividere quanto appreso, per cercare di semplificare la vita a chi vorrebbe provare la fascia prima di acquistarla o farsela regalare, o comprarla senza impazzire nella ricerca.

Organizzo anche incontri divulgativi, per provare le fasce, confrontarsi su vari metodi del portare e anche per il semplice piacere di fare quattro chiacchiere! Non sono una consulente, solo una mamma grata e soddisfatta dell’esperienza del portare.

Per una vacanza, sono disponibile a noleggiare i miei supporti (recentemente una mia ring è volata in Irlanda e un mei-tai sulle Alpi su altre spalle!). Se ti incuriosisce, non esitare a contattarmi.

Ma soprattutto, non esitare a provare il babywearing!! Poi vieni a raccontarmi nei commenti com’è andata!