T'agGiusto

Pulire una pentola bruciata con aceto e bircarbonato

pulire una pentola bruciata

come pulire facilmente una pentola bruciata

Qualche giorno fa ne ho combinata un’altra delle mie: ho trasformato delle carote in carbone, lasciandole attaccare malamente e trovandomi una pentola bruciata in modo apparentemente irrimediabile. Stavo per buttare sia cena che pentola, visto che si era annerita mostruosamente anche lei e non accennava a pulirsi neanche con prodotti specifici e gran olio di gomito.
Prima di buttar via la mia bella pentola d’acciaio inox però, ho cercato su internet eventuali gesta di sbadati come me e fortunatamente oltre al racconto di bruciature epocali ho trovato anche una soluzione, economica, rapida e soprattutto efficace! Eccola qui:

– coprire il fondo della pentola bruciata con acqua (non è necessario metterne molta di più, anche perché poi si creerà della schiuma)
– aggiungere due cucchiai di bicarbonato di sodio, un po’ di detersivo liquido per stoviglie e mezzo bicchiere di aceto bianco
– far bollire per mezz’ora, senza spaventarsi per l’aspetto da pentolone di stregoneria che assumerà nel frattempo
– aggiungere acqua fredda quanto basta per riuscire ad immergere una mano senza scottarsi e passare sul fondo della pentola una spugna morbida: la facilità con cui il nero si stacca e le pareti della pentola bruciata tornano pulite è quasi commovente!!

E ovviamente: la prossima volta, ricordarsi di mettere acqua a sufficienza per la cottura e soprattutto di guardare l’orologio 😀

Aggiornamento post!!

Siccome sono un’esperta di disastri casalinghi 😀 ho sperimentato alcune varianti del metodo pentola bruciata per ripulire le superfici di altri oggetti, hanno funzionato alla grande!!

  • piastra del ferro da stiro
  • scaldabiberon

Post a Comment